Amazon

Date una carezza ai vostri bambini

Date una carezza ai vostri bambini

«Attraverso queste pagine, Giovanni xxiii si accosta familiarmente ai lettori, suggerisce pensieri alti e muove l’animo a sentimenti buoni. Lo si incontra lungo la strada o presso la pubblica fontana mentre parla con linguaggio ispirato ai temi biblici che scuotono e infiammano i seguaci di Cristo, non meno di tutti coloro che sono assetati di […]

Continue Reading

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 2): Matteo 8-13

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 2): Matteo 8-13

«Il mio proposito, in queste meditazioni espositive è stato il seguente: suddividere il Testo Sacro in sezioni di circa dodici versetti, fornendo per ciascuna di esse delle brevi e semplici esposizioni. Generalmente, ho iniziato ciascuna sezione proclamando, nel modo più chiaro possibile, lo scopo principale del passo in esame. Quindi ho selezionato due, tre o […]

Continue Reading

Il castello interiore

Il castello interiore

Il castello interiore (In spagnolo El Castillo Interior) è un libro di santa Teresa d’Ávila, pubblicato nel 1577. L’opera non è uno scritto autobiografico, né un resoconto di grazie mistiche, ma vuole essere un insegnamento spirituale offerto anzitutto alle carmelitane, poi a chiunque, laico o religioso. Teresa afferma che Dio dimora nel centro della nostra […]

Continue Reading

Il racconto dell’istituzione dell’Eucaristia nel Vangelo secondo Matteo

Il racconto dell’istituzione dell’Eucaristia nel Vangelo secondo Matteo

Oggi, nel campo dell’esegesi, si tende a leggere come unità letteraria testi che nel passato sono stati considerati fra loro indipendenti. Seguendo questo metodo e sulla base di una ampia documentazione, l’autore fa una lettura accurata del racconto dell’istituzione di Mt 26,26-29, come parte “organica” di tutto il Vangelo di Matteo. I gesti e le […]

Continue Reading

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 3): Matteo 14-19

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 3): Matteo 14-19

«Il mio proposito, in queste meditazioni espositive è stato il seguente: suddividere il Testo Sacro in sezioni di circa dodici versetti, fornendo per ciascuna di esse delle brevi e semplici esposizioni. Generalmente, ho iniziato ciascuna sezione proclamando, nel modo più chiaro possibile, lo scopo principale del passo in esame. Quindi ho selezionato due, tre o […]

Continue Reading

Un pensiero per ogni giorno: Testi tratti dalle sue Lettere (Il pane del cammino)

Un pensiero per ogni giorno: Testi tratti dalle sue Lettere (Il pane del cammino)

365 pensieri e riflessioni dell’Apostolo dell’Eucaristia per ogni giorno dell’anno, in sintonia con l’Anno liturgico, le feste e le memorie dei Santi. Un aiuto per nutrire la fede, in particolare nell’Eucaristia, cuore della vita della Chiesa. Ogni mese si apre con una immagine che ricorda i luoghi e i momenti importanti del cammino spirituale di […]

Continue Reading

Libreria del Santo

Vangelo secondo Giovanni. Capitoli 12-21. Amore fino all’estremo

Vangelo secondo Giovanni. Capitoli 12-21. Amore fino all’estremo

Una lectio divina popolare dedicata alla seconda parte del Vangelo di Giovanni, nel segno dell’amore di Cristo che è amore fino all’estremo, capace di vincere la morte.

Continue Reading

Malati e cura degli ammalati nei sermoni ad status di Gilberto di Tournai  (pp. 9-23)

Malati e cura degli ammalati nei sermoni ad status di Gilberto di Tournai (pp. 9-23)

This article presents the pastoral approach of the Franciscan preacher, Gilbert of Tournai, towards the sick, the lepers and those assisting them in medieval hospitals. The introductory part discusses the structure of the major work of this Franciscan …

Continue Reading

Giovan Pietro Bellori (1613-1696) Sindaco Apostolico del Collegio S. Isidoro, Roma  (pp. 175-184)

Giovan Pietro Bellori (1613-1696) Sindaco Apostolico del Collegio S. Isidoro, Roma (pp. 175-184)

Within the wider framework of current research on the early history of St Isidore’s College, Rome, this article explores the relationship between Giovan Pietro Bellori, the famous antiquarian, art theorist and biographer of artists, and the Irish…

Continue Reading

Terziari francescani e assistenza ospedaliera nel medioevo tra Umbria e Marche (sec. XIII-XV)  (pp. 25-59)

Terziari francescani e assistenza ospedaliera nel medioevo tra Umbria e Marche (sec. XIII-XV) (pp. 25-59)

This article investigates the involvement of the medieval secular Franciscan Third Order in hospital work between Umbria and the Marches. The results are rather scarce, since such charitable activities were mostly supervised or carried out by individual members of the Third Order fraternities, by communities which followed some Franciscan inspiration without a juridical link with the First Order, or by confraternities of non-Franciscan origin which were, nevertheless, attached to local friaries of the First Order. The cases under scrutiny are situated, among other places, in Città di Castello, Colfiorito, Foligno and Spoleto. The author concludes his work by relating how in the first half of the 15th century, some Third Order Regular communities took on responsibility for hospitals. Among these are also groups of Clareni in search of their juridical acceptance within the Church and the Franciscan movement.

Continue Reading

L’antidotario cinese di Pedro de la Piñuela OFM (1650-1704). Testo e contesto  (pp. 117-147)

L’antidotario cinese di Pedro de la Piñuela OFM (1650-1704). Testo e contesto (pp. 117-147)

Pedro de la Piñuela, a Mexican Franciscan missionary to China, composed ca. 1697 a rare book on the medical “virtues of herbs and stones“, of which two copies are still to be found in Paris and Rome. This article first presents the figure of the author and then sketches Early Modern pharmaceutical literature and practice both in Europe and among missionaries in America and Asia, with a special focus on the intercultural transfer of medical knowledge. In this double context, Piñuela’s Bencao bu is quite unique since it is written in Chinese and introduces its readers to medical herbs and remedies which are either unknown in China or whose therapeutic properties are not fully known in China. Quoting from the Bencao bu, the article gives some examples of remedies, including tobacco and the “snake-stone”. Finally, this contribution highlights the consumption of chocolate among the missionaries as gleaned from Piñuela’s correspondence.    

Continue Reading

Nel grembo e nel cielo. La donna come spazio, deserto, speranza

Nel grembo e nel cielo. La donna come spazio, deserto, speranza

In queste pagine l’autrice esprime la propria concezione della donna, che viene presentata in una triplice dimensione: come spazio, come deserto, come cielo. La donna è innanzi tutto spazio che accoglie, contiene e protegge, come ben dimostra l’esperienza della maternità, durante la quale essa sa fare posto a colui che è “altro” da lei, diventando “casa accogliente” per il nascituro. Questa sua predisposizione ricalca, in un certo senso, l’atteggiamento misericordioso di Dio, sempre pronto ad accogliere e confortare. Come deserto, cioè come spazio di verità, la donna è chiamata a prendere le distanze dagli aspetti negativi dell’amore, quelli che tendono a imprigionare l’altro, piuttosto che renderlo libero (il che può accadere sia nel rapporto con i figli sia in quello con il partner). Il modello dell’amore liberante è Maria di Nazaret, che in più di un’occasione ha saputo farsi spazio desertificato (per esempio, nell’episodio di Gesù a colloquio con i dottori nel tempio e, soprattutto, ai piedi della croce). È ancora Maria il prototipo del cielo, inteso come grembo che accoglie tutta l’umanità. È lei la madre universale, la madre della Chiesa, la donna del paradiso nella quale vengono composte in perfetta armonia tutte le dimensioni e anche le contraddizioni di quello che papa Wojtyla definì il “genio femminile”. In lei, secondo la profezia biblica, il deserto è fiorito.

Continue Reading

InMondadori

Giovanni Paolo II – Vi racconto la mia vita

Giovanni Paolo II – Vi racconto la mia vita

Giovanni Paolo II (papa), Corriere della SeraEbook | Corriere della Sera | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 5,99 €

Continue Reading

Papa Giovanni. Il santo

Papa Giovanni. Il santo

Marco RoncalliEbook | San Paolo Edizioni | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 4,99 €

Continue Reading

Nessuno può toglierti il sorriso

Nessuno può toglierti il sorriso

Valentina PitzalisEbook | Mondadori | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 7,99 €

Continue Reading

Lascia andare il mio popolo. Riflessioni bibliche sul cammino dell’Esodo

Lascia andare il mio popolo. Riflessioni bibliche sul cammino dell’Esodo

Bruno CostacurtaEbook | San Paolo Edizioni | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 4,99 €

Continue Reading

Ama, e fa’ ciò che vuoi

Ama, e fa’ ciò che vuoi

Don Andrea Gallo, Luigi FacciniEbook | Guanda | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 5,99 €

Continue Reading

In poche parole, Francesco

In poche parole, Francesco

AA.VV. Artisti VariEbook | EMI | 2014Disponibile per il download Prezzo di copertina: 4,49 €

Continue Reading

Apple - iBooks

Contemplando la Trinità – Raniero Cantalamessa

Contemplando la Trinità – Raniero Cantalamessa

«Sono riunite in questo volumetto le meditazioni mai pubblicate tenute alla Casa Pontificia, in presenza del Papa, durante l’Anno Giubilare del 2000 e la Quaresima del 2001. Esso completa la serie di volumi su “I misteri di Cristo nella vita della Chiesa”. Anche la Trinità infatti è un mistero “di Cristo”, nel senso che è stato lui a rivelarcela e lui stesso è parte di essa.«Mi ha incoraggiato a portare queste riflessioni fuori delle aule della Casa Pontificia la benevolenza del Sommo Pontefice che spesso, dopo aver ascoltato la predica, mi ha chiesto di fargli avere il testo per poterlo rileggere e anche la convinzione espressami da qualche cardinale secondo cui esse possono servire per sviluppare anche tra i laici quella spiritualità trinitaria di cui si avverte sempre più acutamente la necessità nella Chiesa… Nella lettera Novo millennio ineunte, papa Giovanni Paolo II parla di una “misura alta” della santità cristiana e io mi sono sforzato di mostrare come proprio la Trinità è questa misura alta. Anche il vibrante invito che risuona in quella lettera: Duc in altum, prendi il largo, l’ho applicato alla Trinità, convinto della necessità di dare alla vita cristiana un respiro e un orizzonte sempre più chiaramente trinitari».

Continue Reading

Vangelo chiesa e politica – Bruno Maggioni

Vangelo chiesa e politica – Bruno Maggioni

Vangelo, chiesa e politica: non è facile porre in corretta relazione questi tre termini. Si rischia di farne una lettura sbilanciata. Don Maggioni affronta il complesso argomento con la competenza del biblista, con l’esperienza di chi ha vissuto in prima persona le vicende della chiesa che è in Italia, con la sapienza e la libertà dell’uomo di fede. È un saggio quanto mai attuale che può aiutare i credenti a orientarsi tra silenzi pavidi, interventi interessati e grida settarie.

Continue Reading

Via Crucis – Susanna Tamaro

Via Crucis – Susanna Tamaro

Susanna Tamaro raccoglie la sfida di “incrociare gli occhi dell’Agnello”, di quel Gesù che è stato “re senza eserciti e senza esecuzioni”. Ripercorrendo le quattordici stazioni della Via Crucis, dalla condanna del Cristo sino alla deposizione nel sepolcro, l’autrice affianca a ogni passo, a ogni singola tappa, una meditazione e una preghiera. Ci parla di fede, ma calandola nel vivo del nostro tempo, che pare aver perso la rotta indicata dagli insegnamenti evangelici e sacrifica ad altri déi, i cui nomi sono noti: massa, denaro, potere, senza escludere gli aspetti disumanizzanti della globalizzazione. Leggere queste pagine, perciò, sia per chi crede, sia per chi non crede, significa aver modo e tempo di riconsiderare che “la via del potere è un’autostrada illuminata dal neon, mentre la via dell’amore è un viottolo nascosto tra la boscaglia”. Lungo questo viottolo Susanna Tamaro conduce il lettore, facendogli rivivere il solo dramma della storia umana dalla cui condivisione ideale può scaturire una scelta di vita, uno stile di pensiero, una fede che può valicare ogni ostacolo, forse pure quello costituito dalla presenza non ancora decisiva delle donne nella Chiesa. Perché, “il maschile e il femminile si illuminano l’un l’altro, ricreandosi a vicenda”: una verità che anche i vangeli continuano a ripeterci da duemila anni.

Continue Reading

Gesù ateo – Nicolò Scalzo

Gesù ateo – Nicolò Scalzo

Le Sacre Scritture sono, in genere, “anonime”: danno risalto al fatto che non si tratta della parola di uomini, ma di Dio, un Dio che dice: “Non potrai vedere il mio volto, perché nessun uomo può vedermi e restare vivo” (Es XXXIII,20). Eppure nel cristianesimo questo stesso Dio si fa uomo e ai suoi discepoli, guardandoli in volto, chiede: “Chi dite che io sia?” Se nei Vangeli sinottici la risposta rientra nella logica dell’anonimato teologico (Gesù è il Figlio di Dio), nel Vangelo di Tommaso Gesù si fa interamente uomo: “Diventerai come me e io stesso diventerò come te!”, proponendosi all’uomo in una relazione lontana dalla logica “anonima” della fede, per diventarne addirittura il “gemello”. Gesù, in Tommaso, non chiede di seguire la “via” della fede, ma chiede al discepolo di capire quale sia la sua (del discepolo) via perché quella sarà anche la sua (di Gesù).

Continue Reading

Il potere della Croce II – Raniero Cantalamessa

Il potere della Croce II – Raniero Cantalamessa

Per sapere chi siamo occorre tornare sempre alla Croce di Cristo. La contemplazione del Crocifisso ha segnato la fe­de, la vita e la pietà del popolo cristiano. Le riflessioni proposte in questo secon­do ebook sono i commenti alla lettura della Passione, tenuti nella Basilica di San Pietro durante la liturgia del Vener­dì Santo, dal 1999 al 2008, a cavallo dei due pontificati di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Costituiscono una pro­lungata e amorosa meditazione sul mi­stero della Croce. Ideali stazioni di una via crucis che invitano alla contempla­zione, all'adorazione, alla sequela.

Continue Reading

La tua Parola mi fa vivere – Raniero Cantalamessa

La tua Parola mi fa vivere – Raniero Cantalamessa

Nell’Avvento 2007 e nella Quaresima 2008, in vista del prossimo Sinodo dei vescovi, padre Cantalamessa ha tenuto le sue meditazioni alla Casa Pontificia sul tema della Parola di Dio. L'ebook raccoglie queste meditazioni. Il fulcro delle meditazioni d'Avvento è stato il versetto della lettera dell'apostolo Paolo agli Ebrei: “Ha parlato a noi per mezzo del Figlio” (1,2). Quello della Quaresima, un altro versetto dello stesso libro biblico: “Viva ed efficace è la Parola di Dio” (Ebrei 4,12).

Continue Reading

Riviste

Mani che si stendono e si uniscono: teologia del saluto liturgico

Mani che si stendono e si uniscono: teologia del saluto liturgico

Nell’approfondimento degli elementi gestuali ed eucologici della liturgia, il saluto liturgico è solito passare in secondo piano. Ciò nonostante, la sua presenza è testimone della perenne azione dello Spirito Santo nella Chiesa. Nel corso della storia e nei diversi riti, i saluti hanno cambiato di posizione e numero. Ciò ha motivato liturgisti di ogni epoca a voler meglio comprendere il senso del saluto liturgico nel suo locus celebrationis. Con questa approssimazione, i saluti in generale si comprendono in vari sensi: espressione di fraternità, riconoscimento del potere sacerdotale e la dimensione epicletica.

Hands that stretch and join: a theology of the liturgical greeting

When the gestural and euchological elements of liturgy are subject of a deeper study, the liturgical greeting is usually put in the shade. In spite of this, its pre-sence is a witness of the perennial action of the Holy Spirit within the Church. During the history and among the different rites, greetings have changed their position and number. This has given to the liturgists of every time a good reason for understanding the sense of the liturgical greeting in its locus celebrationis. Roughly we can say that generally greetings are understood in various senses, as an expression of brotherliness, as an acknowledgment of the priestly power and as an epiclesis dimension.

 

Continue Reading

Polarità e contributo ludico-estetico nell’ermeneutica liturgica di Romano Guardini

Polarità e contributo ludico-estetico nell’ermeneutica liturgica di Romano Guardini

Lo Spirito della liturgia (1919) è l’opera che R. Guardini dedica, in un tempo e contesto contrassegnato dal novum della modernità disincantata, alla celebrazione dell’aspetto epifanico del sacro culto. Lo scritto – che mantiene l’idea di polarità tipica del Guardini – presenta un parallelismo sui generis tra il simbolismo e la spiritualità del gesto liturgico e la paradossalità propria dell’esperienza ludico-artistica. I rimandi simbolici della creazione e del gioco esprimono, secondo l’originale interpretazione del pensatore, le trasposizioni estetico-esistenziali dell’enigmaticità del mistero soprannaturale. Inoltre, l’attenzione riservata alla dimensione estetica, quale orizzonte di manifestazione sublime del numinoso, si tradurrà in occasione per evidenziare l’indiscusso primato del concreto vivente singolare – manifestatosi nell’amore salvifico – dinanzi all’insufficienza dell’autocrazia volontaristica e concettuale dell’etica moderna. Solo nella penombra silenziosa – illustra Guardini – si svela il senso profondo e ineffabile del mistero trascendente: la manifestazione del Logos attraverso una scuola di carne, la traccia sublime e in-attesa dell’Amore.

Polarity and aesthetic-playful contribution in Romano Guardini’s the liturgical hermeneutics

The Spirit of Liturgy (1919) is the work that R. Guardini dedicates to the celebration of the epiphanic aspect of the sacred cult, in a time and context that was marked by the novum of a disenchanted modernity. The work – that keeps the polarity’s idea, which is typical for Guardini – presents a parallelism sui generis between symbolism and spirituality of the liturgical gestures and the paradoxicality of the playful and artistic experience. According to the Author’s original interpretation, the symbolic references to the creation an to the play express the aesthetic-existential transportations of the supernatural mystery’s enigma. Moreover, the attention that is reserved to the aesthetic dimension, as an horizon where the numinous shows itself in a sublime way, becomes an opportunity of stressing the undoubted primacy of the singular concrete living – that has revealed himself in the saving love – in front of the incapacity that the modern ethics has proved by its voluntary and conceptual autocracy. Only in the silent twilight – Guardini illustrates – the deep and ineffable sense of the transcendent mystery reveals itself: the Logos’ revelation through a flesh school, the sublime sign that is waiting for Love.

Continue Reading

Dal mistero all’effetto in Giorgio Agamben. Una critica a Opus Dei. Archeologia dell’ufficio

Dal mistero all’effetto in Giorgio Agamben. Una critica a Opus Dei. Archeologia dell’ufficio

La ricerca che impegna Agamben, relativa ai meccanismi fondativi del potere nella modernità, ha incrociato tematiche sempre più teologiche, occupandosi dell’economia divina, sia delle forme di vita che traspaiono dalle regole monastiche, sia dai concetti di «sacramento» applicati al linguaggio e, in particolare, al giuramento. Ma con l’Opus Dei il suo interesse si dirige verso la pratica liturgica. Ed è interessante poterne indagare le direzioni dall’interno della riflessione liturgica, perché ciò può mostrare la percezione che la filosofia possiede della liturgia stessa. I punti in cui l’analisi di Agamben è meno condivisibile sono quelli più interessanti per la riflessione liturgica, perché possono diventare fonte di indagine su presupposti non detti e non esplicitati, che appartengono parimenti alla filosofia e alla teologia.

From mystery to effect in Giorgio Agamben. A critique to Opus Dei. Archaeo-logy of the Duty

The research on which Agamben is engaged about the mechanisms that found the power in the modern age, has crossed more and more theological issues, so he has dealt with the divine economy and with the life’s forms that appear from monastic rules as well from the concepts of «sacrament», when they are applied to the language and particularly to the oath. But with the Opus Dei his interest is now directed to the liturgical practice. And it is interesting to investigate the directions of this research within the liturgical reflection, because it can show how philosophy perceives the liturgy itself. The points that are less shareable in Agamben analysis are the most interesting for the liturgical reflection, because they can become a source of an investigation about non-spoken or non-explicit assumptions that belong to philosophy as well to theology.

Continue Reading

Fatti, azioni e forme dell’agire. Tra filosofia dell’azione e filosofia pratica

Fatti, azioni e forme dell’agire. Tra filosofia dell’azione e filosofia pratica

Muovendo dal classico libro di E. Anscombe, Intention, vengono enucleati tre temi della filosofia analitica dell’azione su cui può aprirsi uno scambio con la ricerca teologico-liturgica. Le azioni non sono riducibili a fatti perché abitano uno spazio di significati a cui rispondono e che contribuiscono ad articolare. Questi significati sono intrecciati, più o meno direttamente, anche agli ideali più alti e alle questioni esistenziali più profonde. Questo intreccio, però, accade innanzitutto a livello delle forme dell’agire socialmente intessute e non a livello della riflessione esplicita degli agenti: esiste comunque una dialettica tra queste forme e le parole che usiamo per comprenderle, dialettica che, da un lato, nutre queste parole, dall’altro, impedisce alle forme di chiudersi su se stesse.

Deeds, actions and acting forms. Between action’s philosophy an practical philosophy

Starting from the classical book by E. Anscombe, Intention, three issues of analytical philosophy about the action are explained. Upon these an exchange can be opened with the theological-liturgical research. Actions are not to be reduced to deeds, because they inhabit in a space of significances to which they answer and which they contribute to organize. These significances are connected, more or less directly, also to the highest ideals and deepest existential questions. This interla-cing, however, happens overall with reference to the acting forms that are socially interlaced, but not with reference to the clear reflection of the persons who are acting. But in any case a dialectic exists between these forms and the words we use in order to understand them. This dialectic, on the one hand, feeds these words, and on the other hand, prevents these forms from withdrawing into themselves.

 

Continue Reading

Filosofia e liturgia: quale rapporto? Prospettive filosofiche nella svolta tardo-moderna del pensiero liturgico

Filosofia e liturgia: quale rapporto? Prospettive filosofiche nella svolta tardo-moderna del pensiero liturgico

La relazione tra pensiero filosofico e sapere liturgico viene presentata secondo quattro criteri: a un «catalogo per autori e per scuole» segue un «catalogo per soggetti e per temi»; quindi si passa a una discussione degli apporti filosofici nella recente elaborazione del tema «sacramento», per poi soffermarsi soltanto sulla «via fenomenologica» nella sua accezione più ampia. La tesi è che non solo la filosofia è una mediazione necessaria al sapere liturgico, ma anche che la riflessione sulla liturgia, quando assunta in modo rigoroso, contribuisce significativamente al pensiero filosofico.

Philosophy and liturgy: which relationship? Philosophical perspectives about the turning of the liturgical reflection in the late modernity

The relation between philosophical thought and liturgical knowledge is presented here according to four criteria: a «catalogue of authors and schools» is followed by a «catalogue of subjects and themes»; then it is reported a discussion about philosophical contributions to the issue «sacrament» and finally the author dwells only upon the «phenomenological way» in its most wide meaning. The argument is that not only philosophy is a necessary mediation to the liturgical knowledge, but also the reflection on liturgy, when it is assumed in a rigorous way, gives a significant contribution to the philosophical thought.

Continue Reading

L’apporto del personalismo alla comprensione del soggetto celebrante

L’apporto del personalismo alla comprensione del soggetto celebrante

Una visione della persona umana, quale relazione creata con Dio, che è relazioni, comporta l’apertura delle persone nella verità e nell’amore, con un investimento del proprio capitale umano ed economico, come si ha insegnato il Vangelo. L’azione liturgica, quale azione della persona umana, è fondamentalmente relazione con le persone divine e con tutte le persone umane. L’adorazione di Dio e la partecipazione al mistero di Cristo ci porta a interagire nella verità e nell’amore per investire tutto noi stessi nello scambio e nel dono con tutte le altre persone, per la nostra rea-lizzazione nella perfezione divina secondo la vocazione trascendente, alla quale siamo chiamati. Pertanto, le singole persone, in quanto compiono l’azione liturgica, realizzano se stesse in relazione con Dio e con gli altri, poiché tutti siamo relazione, e costruiscono pure la convivenza civile.

The contribution of personalism to the understanding of the celebrating subject

A human person’s vision as a created relationship with God, who is relations, implies the persons’ opening in truth and love, together with an investment of one’s human and economic capital, as the Gospel has taught us. The liturgical action, as a human person’s action, is basically a relationship with the divine persons and wit all human persons. Worship of God and taking part in the Christ’s mystery leads us to interacting in truths and love in order to invest all of ourselves in the exchange and in the gift with all other people, so that we can achieve ourselves in the divine perfection according to the transcendent vocation to which we have been called. Therefore the single persons, as they achieve the liturgical action, achieve themselves in relationship with God an with the others, because we all are relation, and build also the civic common life.

Continue Reading

App

La nuova app (android) del Pontificio Consiglio per la Famiglia

La nuova app (android) del Pontificio Consiglio per la Famiglia

L’applicazione, totalmente gratuita e scaricabile su dispositivo mobile in quattro lingue (italiano, inglese, spagnolo e francese), è strutturata agilmente secondo sezioni tematiche di cui il PCF è da sempre promotore e attento osservatore, come ad esempio la Chiesa, la società, la cultura e le persone. Al suo interno, animato da gallerie video e fotografiche, è […]

Continue Reading

Canti (per l’assemblea liturgica e per la vita delle comunità cristiane)

Canti (per l’assemblea liturgica e per la vita delle comunità cristiane)

Un’applicazione che offre un’ampia selezione di canti per l’assemblea liturgica e per la vita delle comunità cristiane, nelle parrocchie e negli ambienti di vita. La scelta dei brani nasce ed è proposta a partire dall’esperienza di Comunione e Liberazione. Il repertorio spazia dai canti gregoriani alle laude, dai salmi agli inni, alle canzoni della tradizione cristiana […]

Continue Reading

Il Libro delle Ore

Il Libro delle Ore

È l’applicazione della versione cartacea de “Il libro delle ore” edito da Jaca Book per la prima volta nel 1975 e ripubblicato nel 2006. L’applicazione contiene salmi, inni e cantici per la preghiera quotidiana personale e comunitaria. Affidandosi a queste parole, la preghiera cristiana si garantisce “solida ispirazione, sorprendente attualità, respiro universale”.  L’app risponde all’esigenza di avere uno […]

Continue Reading

[Android] App San Francesco

[Android] App San Francesco

La prima App religiosa dedicata a San Francesco di Assisi. Sabato 7 dicembre è stata presentata ad Assisi durante l’inaugurazione della grande mostra internazionale dei presepi della Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola e prima del concerto in onore della Vergine Maria di Fra’ Alessandro Brustenghi, la prima app dedicata a San […]

Continue Reading

App Bibbia CEI

App Bibbia CEI

APP BIBBIA CEI nasce per offrire a tutti una nuova esperienza di lettura della Sacra Bibbia. E’ la prima e unica APP a proporre il testo biblico nella traduzione ufficiale 2008 della Conferenza Episcopale Italiana, completo dell’apparato critico. APP BIBBIA CEI offre accurate funzioni di lettura, navigazione e ricerca.Permette di inserire segnalibri e annotazioni personali su singoli […]

Continue Reading

I Dieci Comandamenti – Anselm Grün

I Dieci Comandamenti – Anselm Grün

Per la prima volta i Dieci Comandamenti spiegati in video dal monaco benedettino Anselm Grün e commentati dai suoi testi interamente leggibili nel tuo iPad e iPhone. Per ciascuno dei Dieci Comandamenti l’applicazione offre un intervento video di Anselm Grün e il testo del suo commento. Un modo nuovo e originale di riscoprire la forze delle […]

Continue Reading

Ultimi 3 libri inseriti

Date una carezza ai vostri bambini

Date una carezza ai vostri bambini

| 31 luglio 2014 | 0 Comments

«Attraverso queste pagine, Giovanni xxiii si accosta familiarmente ai lettori, suggerisce pensieri alti e muove l’animo a sentimenti buoni. Lo si incontra lungo la strada o presso la pubblica fontana mentre parla con linguaggio ispirato ai temi biblici che scuotono e infiammano i seguaci di Cristo, non meno di tutti coloro che sono assetati di […]

Continue Reading

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 2): Matteo 8-13

Meditazioni espositive sul Vangelo di Matteo (vol 2): Matteo 8-13

| 30 luglio 2014 | 0 Comments

«Il mio proposito, in queste meditazioni espositive è stato il seguente: suddividere il Testo Sacro in sezioni di circa dodici versetti, fornendo per ciascuna di esse delle brevi e semplici esposizioni. Generalmente, ho iniziato ciascuna sezione proclamando, nel modo più chiaro possibile, lo scopo principale del passo in esame. Quindi ho selezionato due, tre o […]

Continue Reading

Il castello interiore

Il castello interiore

| 30 luglio 2014 | 0 Comments

Il castello interiore (In spagnolo El Castillo Interior) è un libro di santa Teresa d’Ávila, pubblicato nel 1577. L’opera non è uno scritto autobiografico, né un resoconto di grazie mistiche, ma vuole essere un insegnamento spirituale offerto anzitutto alle carmelitane, poi a chiunque, laico o religioso. Teresa afferma che Dio dimora nel centro della nostra […]

Continue Reading