ebookcattolici italiani

La cristianità in frantumi: Europa 1517-1648

19,99 (as of dicembre 15, 2017, 1:21 am)

Acquista prodotto

Descrizione

Il 31 ottobre 1517 Martin Lutero affisse sul portone di una chiesa di Wittenberg le sue 95 tesi. Da quel momento il nostro continente non sarebbe più stato lo stesso.
A cinquecento anni dalla Riforma, i cambiamenti che portarono alla crisi della cristianità e fissarono il quadro geografico e politico dell’Europa quale la conosciamo oggi.

Un’epoca di sconvolgimento spirituale e culturale che travolse tutti, principi e contadini. Cinquecento anni fa la sfida di Martin Lutero all’autorità della Chiesa costrinse i cristiani a riesaminare i propri convincimenti e scosse i fondamenti della loro religione. Lo scisma successivo, incoraggiato da rivalità dinastiche e cambiamenti nell’arte della guerra, trasformò in modo radicale la relazione tra governante e governato. Le scoperte geografiche e scientifiche misero alla prova l’unità della cristianità come comunità di pensiero. L’Europa, con tutte le sue divisioni, emerse allora piuttosto come una proiezione geografica. Una proiezione riflessa nello specchio dell’America e rifratta dalla scomparsa delle Crociate e dalle ambigue relazioni con il mondo islamico e gli ottomani.
Raccontando questi mutamenti drammatici, Tommaso Moro, Ludovico Ariosto, William Shakespeare, Michel de Montaigne e Miguel de Cervantes crearono opere che ancora oggi riescono a restituirci i turbamenti del loro tempo e che continuano a influenzarci.
Un affresco potente e affascinante che indaga le radici dell’eredità europea.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La cristianità in frantumi: Europa 1517-1648”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *